Notizie

I consigli della dermatologa per un’estate al sole senza rischi

Su: Journal of Italian Health Care World

Quali sono i rischi maggiori di una esposizione al sole sconsiderata? E soprattutto, quali sono i giusti accorgimenti e gli errori da evitare?

“Per avere successo è necessario sfoggiare una abbronzatura perenne, abitare in un edificio elegante (anche se nello scantinato), frequentare locali alla moda (anche sorseggiando un solo drink per tutta la serata) e, nel chiedere un prestito, esagerare”. La citazione è di Aristotele Onassis, il leggendario magnate greco che con queste parole suggellò definitivamente il ruolo di status symbol dell’abbronzatura, già sdoganata e lanciata nell’olimpo della moda, si dice, da  Coco Chanel negli anni Venti. Ironie e aneddoti a parte, è indubbiamente vero che oramai da un secolo il colorito dorato della pelle regalato dal sole è sinonimo di benessere fisico ma anche economico, di vita all’aria aperta, di tempo libero, vacanze, libertà, energia, salute. E poi, dona praticamente a tutti…

Con l’arrivo dell’estate nell’emisfero boreale (la precisazione è d’obbligo per una piattaforma internazionale come IHW), la questione “tintarella” diventa importante e comporta aspetti che vanno ben oltre l’estetica.

The Journal of Italian Healthcare World ne ha parlato con la dottoressa Sara Pruneddu, dermatologa italiana a Londra entrata di recente nel network IHW, che, come ci ha spiegato lei stessa, dopo una formazione svoltasi essenzialmente in Italia ha effettuato un tirocinio presso un ospedale londinese presso il quale si è poi appunto stabilita definitivamente. Inoltre esercita privatamente presso Dottore London.

 

Dottoressa Pruneddu, buongiorno e benvenuta. Per fissare subito le idee: prendere il sole fa bene o fa male?

Il sole ha indubbiamente effetti benefici sulle ossa e sul loro accrescimento e rappresenta una fonte importante di vitamina D. Come in tutto, la parola chiave per godere dei vantaggi evitando gli effetti dannosi è: moderazione.

Quali sono allora i rischi maggiori di una esposizione al sole sconsiderata? 

Il fotoinvecchiamento è l’invecchiamento cutaneo causato dal danno cronico provocato dai raggi ultravioletti e da esposizione al sole. Certamente il pericolo maggiore per la salute è costituito dai tumori cutanei, di cui il melanoma è tra i più rischiosi. Purtroppo sono molto frequenti anche i cosiddetti NMSC (Non Melanoma Skin Cancer), come il carcinoma basocellulare e il carcinoma squamocellulare. Questi ultimi, che un tempo venivano considerati tumori dell’età senile, oramai sono diagnosticati sempre più spesso anche in pazienti molto giovani. I tumori cutanei sono tra i tumori più diffusi in assoluto, ma a differenza di molti altri sono spesso prevenibili se si seguono i giusti accorgimenti.

Read more

 

Lower Limb challenging Arterial Endovascular Recanalisation

Nelle foto il Dott. Lorenzo Patrone, nostro radiologo, impegnato in un corso intensivo di due giorni sul “lower limb challenging arterial endovascular recanalisation”. Con lui, sei Consultant e le telecamere di Vascular News.

Per vedere la videoconferenza:

 

Antibiotics don’t look like candy for a reason!

How have antibiotics suddenly become a “threat to humanity”?

DottoreLondon’s own Dr. Olivia De Graaf shares her thoughts. We’d love to hear your opinions and experiences.

Stay tuned, stay informed, stay healthy – www.dottorelondon.com

*DISCLAIMER – The information included in this video is not medical advice and is not intended to replace the considered judgment of a licensed physician with respect to particular patients, procedures, or practices.

Antibiotics don't look like candy for a reason!

How have antibiotics suddenly become a 'threat to humanity'?DottoreLondon’s own Dr. De Graaf shares her thoughts. We’d love to hear your opinions and experiences, please comment, share and tag a friend who needs to see this!Stay tuned, stay informed, stay healthy – www.dottorelondon.com*DISCLAIMER – The information included in this video is not medical advice and is not intended to replace the considered judgment of a licensed physician with respect to particular patients, procedures, or practices.

Posted by DottoreLondon on Tuesday, 13 March 2018

Ecografia al seno e mammografia, quali le differenze?

Quando si parla di salute del seno e degli esami da fare per la prevenzione dei tumori della mammella non è raro avere dubbi su quali siano gli esami giusti da fare. Il nostro radiologo, Dott. Lorenzo Patrone ci spiega quale sia la differenza in particolare tra ecografia al seno e mammografia e a quale età è importante sottoporsi a questi esami.

(altro…)

I nostri bambini a scuola con gli inglesi.

Vivere all’estero quando si ha figli spesso vuol dire avere più preoccupazioni rispetto ad un sistema che non si conosce bene o a cui a volte si fa fatica ad adattarsi. Non fa eccezione l’iscrizione dei propri bambini a scuola.

Quali sono le preoccupazioni più grandi? E come comportarsi? (altro…)

Vaccini e falsi miti

Si parla molto di vaccini, talvolta a sproposito.
In Inghilterra la copertura vaccinale è senz’altro migliore rispetto alla media Europea, ma anche qui, seppure in maniera minore, informazione e disinformazione spesso si rincorrono.

In Inghilterra nessuna vaccinazione è obbligatoria, e sono tutte offerte dall’NHS.
Il calendario prevede che il primo round sia somministrato a 2 mesi. Poi a 3 mesi, 4 mesi, 12/13 mesi e a 3 anni e 4 mesi (pre-school booster)

Ecco quindi qualche domanda e qualche falso mito… E qualche risposta.
(altro…)

Mal di gola, bambini ed abuso di antibiotici, scopriamo cosa sono i test rapidi

Nell’aprile 2014, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato un allarmante report globale sullo stato attuale della resistenza batterica agli antibiotici, divenuta negli ultimi anni un vero e proprio proprio problema di sanità pubblica a livello globale.

L’abuso di antibiotici ha creato ceppi di batteri resistenti al trattamento, portando così infezioni comuni, curate efficacemente da decenni, a essere nuovamente letali per i soggetti che hanno, appunto, sviluppato la resistenza.

(di seguito un video tratto dalla trasmissione televisiva Report)

(altro…)

Medici a Londra: istruzioni per l’uso

“GP” è una delle prime parole di cui si impara il significato una volta trasferitisi oltre manica. Tra le pratiche burocratiche più importanti da espletare, infatti, all’inizio dell’esperienza in UK, c’è l’iscrizione presso il General Practitioner, il medico generico.

Che cos’è il GP?
Il GP in UK è una figura comparabile al medico di medicina generale italiano ovvero il medico di base o medico di famiglia. Non si tratta quindi di uno specialista, ma di un medico capace di trattare i disturbi più comuni come, ad esempio, l’influenza. (altro…)

Pokemon GO, la moda dell’estate che fa impazzire bambini

Come sapete, la moda dell’estate è Pokemon GO, vale a dire un videogioco che permette di catturare i famosi personaggi giapponesi tramite l’uso del cellulare e la realtà aumentata, che cioè immette dati digitali nella realtà.
In poche parole si va in giro con il cellulare (rigorosamente conesso a Internet) a catturare per la città Pokemon.

Sono stato in vacanza in Italia e ho assistito a orde di ragazzini in piene battute di caccia. Tornato a Londra, stessa cosa (forse l’unica differenza è che a Londra ho visto anche adulti). (altro…)

Se Internet fa peggio dell’olio di palma

Internet ha dato la parola a tutti. Bello, no? Di colpo abbiamo sentiamo tutti la necessità di esprimere le nostre prospettive.

Diventiamo politologi, sociologi, zoologi, psicologi, e via dicendo, a seconda della giornata. Bella cosa no? Ma quando si parla di salute, la cosa si fa ancora più inquietante. Perché per ogni persona che dice “ I vaccini a mio figlio hanno fatto venire l’influenza al gatto”, magari ci sono 10 persone pronte a crederci, e altre 10 che sono là a pensare che forse potrebbe essere vero… (altro…)